AR-NFT Fest Lugano: Cyber Dreams

AR-NFT Fest Lugano: Cyber Dreams

In concomitanza della mostra fisica di Cyber Dreams promossa da Poseidon DAO nel patio centrale, l’esposizione di Paulo Renftle, Andrea Crespi e Yasmine Mahmoudieh, è stata arricchita da esperienze in Realtà Aumentata. L’installazione AR è stata realizzata da Metagate, che ha geolocalizzato gli assets digitali sulla piattaforma di Over the Reality, con la collaborazione della curatrice Sara Calandra e la direzione di Ilaria Stirpe.

 In occasione dell’NFT Fest a Lugano, Metagate ha collaborato per la realizzazione di una installazione in Realtà Aumentata con Yasmine Mahmoudieh. L’esperienza presentava una parte fisica costituita da un esemplare di sedia “Turn Me” dell’artista. L’opera è stata integrata in una esperienza AR nella quale era presente uno specchio d’acqua digitale geolocalizzato con precisione sopra degli specchi fisici per creare un effetto di integrazione tra fisico e digitale. Sull’acqua sono state poi inserite delle bottiglie di plastica galleggianti che una volta toccate in Realtà Aumentata si trasformano in nelle opere digitalizzate dell’artista.

Vedi il video qui!!

L'opera intitolata "OceanaWarp" rappresenta un esempio innovativo di arte eco-consapevole che sfrutta la tecnologia avanzata, in particolare la Mixed Reality (MR), è una creazione site-specific realizzata dalla famosa architetta e designer Yasmine Mahmoudieh, con l'assistenza della curatrice d’arte Sara Calandra e Metagate, sviluppatori di esperienze nel metaverso.

 

Il titolo dell'opera, "OceanaWarp" è una combinazione di "Oceana" che richiama l'oceano, e "Warp" che suggerisce una distorsione o una trasformazione della realtà. Questa parola mira ad evocare un senso di ingresso in un mondo alterato ma focalizzato, dove le questioni oceaniche, come l'inquinamento da plastica, vengono affrontate in modo rivoluzionario così da sensibilizzare il pubblico verso una prospettiva sostenibile.

 Yasmine Mahmoudieh e Sara Calandra

L'opera è stata esposta dall’otto all’undici settembre 2023 all'interno dell'incantevole patio dell'Asilo Ciani a Lugano (Svizzera), per la mostra “Cyber Dreams” a cura di Ilaria Stirpe, Sara Calandra, Annalisa Curtarelli e Holy Club Digital Art Gallery. Lo spazio che la ospita dal titolo "Close Your Eyes" rappresenta un'immersione straordinaria tra la coscienza vigile e il regno onirico, dove il reale e il virtuale si fondono in un dialogo visivo potente. Grazie alla tecnologia della Realtà Aumentata fornita dal metaverso di "OVER the Reality," "OceanaWarp" è stata geolocalizzata nell'area di Lugano, consentendo ai visitatori di sperimentarla in modo interattivo. Lo specchio centrale nel patio è stato trasformato in una distesa d'acqua virtuale, collegandosi concettualmente al tema della contaminazione marina. I visitatori potevano interagire con oggetti 3D galleggianti, rappresentanti bottigliette di plastica inquinante, e attraverso il loro dispositivo, potevano affondare le bottigliette per far emergere prodotti ecosostenibili della Designer.

Vedi il video qui!!


L’opera fonde arte, tecnologia e sostenibilità, difatti gli oggetti fisici presenti nell'installazione sono stampati in 3D utilizzando la plastica riciclata, così da trasformare un materiale dannoso in pezzi funzionali e artistici dalle forme oniriche e multi uso. Ogni oggetto è dotato di un chip NFC che permette una fusione perfetta tra la realtà fisica e la realtà virtuale, consentendo ai visitatori di interagire con l'opera in modi unici.
È importante sottolineare quanto Yasmine Mahmoudieh sia rinomata per il suo approccio unico e olistico al design, che integra la psicologia umana e la tecnologia avanzata. Ha realizzato progetti pluripremiati in diverse parti del mondo, tra cui hotel, centri commerciali e complessi residenziali, senza perdere mai il suo caratteristico approccio organico che combina design moderno e funzionalità, mantenendo centrali le esigenze dell'uomo.

marco pizzini e yasmine mahmoudie


In definitiva "OceanaWarp" è un esempio straordinario di come l'arte e la tecnologia possono convergere per affrontare le sfide ambientali e promuovere un futuro più sostenibile oltre che sperimentare e far comprendere nuovi medium protagonisti dell’era digitale.

Per quanto riguarda Paolo Renftle e Andrea Crespi, entrambi hanno esposto le loro opere reali, a cui il team ha voluto integrare un'opera in AR per completarne la serie all'interno di due arcate della sala lasciate appositamente vuote.

By Sara Calandra & Marco Pizzini

 

Per il video delle nostre esperienze seguici su Instagram Twitter

I nostri riferimenti li trovi sul Linktree, mentre su Welook i nostri NFT POAP.

By Marco Pizzini (con la gentile collaborazione di OpenAI chat)

Glossario

Retour au blog